Genius SLIDY BIG SLIDY 115 Istruzioni per l'uso

Marca
Genius
Categoria
Gate Opener
Modello
SLIDY BIG SLIDY 115
Tipo
Istruzioni per l'uso
AVVERTENZE PER L’INSTALLATORE
OBBLIGHI GENERALI PER LA SICUREZZA
1) ATTENZIONE! È importante per la sicurezza delle persone seguire attentamente tutta
l’istruzione. Una errata installazione o un errato uso del prodotto può portare a gravi
danni alle persone.
2) Leggere attentamente le istruzioni prima di iniziare l’installazione del prodotto.
3) I materiali dell’imballaggio (plastica, polistirolo, ecc.) non devono essere lasciati alla
portata dei bambini in quanto potenziali fonti di pericolo.
4) Conservare le istruzioni per riferimenti futuri.
5) Questo prodotto è stato progettato e costruito esclusivamente per l’utilizzo indicato in
questa documentazione. Qualsiasi altro utilizzo non espressamente indicato potrebbe
pregiudicare l’integrità del prodotto e/o rappresentare fonte di pericolo.
6) GENIUS declina qualsiasi responsabilità derivata dall’uso improprio o diverso da quello
per cui l’automatismo è destinato.
7) Non installare l’apparecchio in atmosfera esplosiva: la presenza di gas o fumi infiam-
mabili costituisce un grave pericolo per la sicurezza.
8) Gli elementi costruttivi meccanici devono essere in accordo con quanto stabilito dalle
Norme EN 12604 e EN 12605.
Per i Paesi extra-CEE, oltre ai riferimenti normativi nazionali, per ottenere un livello di
sicurezza adeguato, devono essere seguite le Norme sopra riportate.
9) GENIUS non è responsabile dell’inosservanza della Buona Tecnica nella costruzione
delle chiusure da motorizzare, nonché delle deformazioni che dovessero intervenire
nell’utilizzo.
10) L’installazione deve essere effettuata nell’osservanza delle Norme EN 12453 e EN 12445.
Il livello di sicurezza dell’automazione deve essere C+D.
11) Prima di effettuare qualsiasi intervento sull’impianto, togliere l’alimentazione elettri-
ca e scollegare le batterie.
12) Prevedere sulla rete di alimentazione dell’automazione un interruttore onnipolare con
distanza d’apertura dei contatti uguale o superiore a 3 mm. È consigliabile l’uso di un
magnetotermico da 6A con interruzione onnipolare.
13) Verificare che a monte dell’impianto vi sia un interruttore differenziale con soglia da
0,03 A.
14) Verificare che l’impianto di terra sia realizzato a regola d’arte e collegarvi le parti
metalliche della chiusura.
15) L’automazione dispone di una sicurezza intrinseca antischiacciamento costituita da
un controllo di coppia. E' comunque necessario verificarne la sogli di intervento
secondo quanto previsto dalle Norme indicate al punto 10.
16) I dispositivi di sicurezza (norma EN 12978) permettono di proteggere eventuali aree di
pericolo da Rischi meccanici di movimento, come ad Es. schiacciamento,
convogliamento, cesoiamento.
17) Per ogni impianto è consigliato l’utilizzo di almeno una segnalazione luminosa nonché
di un cartello di segnalazione fissato adeguatamente sulla struttura dell’infisso, oltre ai
dispositivi citati al punto “16”.
18) GENIUS declina ogni responsabilità ai fini della sicurezza e del buon funzionamento
dell’automazione, in caso vengano utilizzati componenti dell’impianto non di produ-
zione GENIUS.
19) Per la manutenzione utilizzare esclusivamente parti originali GENIUS.
20) Non eseguire alcuna modifica sui componenti facenti parte del sistema d’automazio-
ne.
21) L’installatore deve fornire tutte le informazioni relative al funzionamento manuale del
sistema in caso di emergenza e consegnare all’Utente utilizzatore dell’impianto il
libretto d’avvertenze allegato al prodotto.
22) Non permettere ai bambini o persone di sostare nelle vicinanze del prodotto durante il
funzionamento.
23) Tenere fuori dalla portata dei bambini radiocomandi o qualsiasi altro datore di impulso,
per evitare che l’automazione possa essere azionata involontariamente.
24) Il transito tra le ante deve avvenire solo a cancello completamente aperto.
25) L’Utente utilizzatore deve astenersi da qualsiasi tentativo di riparazione o d’intervento
diretto e rivolgersi solo a personale qualificato.
26) Tutto quello che non è previsto espressamente in queste istruzioni non è permesso
IMPORTANT NOTICE FOR THE INSTALLER
GENERAL SAFETY REGULATIONS
1) ATTENTION! To ensure the safety of people, it is important that you read all the following
instructions. Incorrect installation or incorrect use of the product could cause serious
harm to people.
2) Carefully read the instructions before beginning to install the product.
3) Do not leave packing materials (plastic, polystyrene, etc.) within reach of children
as such materials are potential sources of danger.
4) Store these instructions for future reference.
5) This product was designed and built strictly for the use indicated in this documentation.
Any other use, not expressly indicated here, could compromise the good condition/
operation of the product and/or be a source of danger.
6) GENIUS declines all liability caused by improper use or use other than that for which the
automated system was intended.
7) Do not install the equipment in an explosive atmosphere: the presence of inflammable
gas or fumes is a serious danger to safety.
8) The mechanical parts must conform to the provisions of Standards EN 12604 and EN
12605.
For non-EU countries, to obtain an adequate level of safety, the Standards mentioned
above must be observed, in addition to national legal regulations.
9) GENIUS is not responsible for failure to observe Good Technique in the construction of
the closing elements to be motorised, or for any deformation that may occur during
use.
10) The installation must conform to Standards EN 12453 and EN 12445. The safety level of the
automated system must be C+D.
11) Before attempting any job on the system, cut out electrical power and disconnect the
batteries.
12) The mains power supply of the automated system must be fitted with an all-pole
switch with contact opening distance of 3mm or greater. Use of a 6A thermal breaker
with all-pole circuit break is recommended.
CONSIGNES POUR L'INSTALLATEUR
RÈGLES DE SÉCURITÉ
1) ATTENTION! Il est important, pour la sécurité des personnes, de suivre à la lettre toutes
les instructions. Une installation erronée ou un usage erroné du produit peut entraîner
de graves conséquences pour les personnes.
2) Lire attentivement les instructions avant d'installer le produit.
3) Les matériaux d'emballage (matière plastique, polystyrène, etc.) ne doivent pas être
laissés à la portée des enfants car ils constituent des sources potentielles de danger.
4) Conserver les instructions pour les références futures.
5) Ce produit a été conçu et construit exclusivement pour l'usage indiqué dans cette
documentation. Toute autre utilisation non expressément indiquée pourrait
compromettre l'intégrité du produit et/ou représenter une source de danger.
6) GENIUS décline toute responsabilité qui dériverait d'usage impropre ou différent de
celui auquel l'automatisme est destiné.
7) Ne pas installer l'appareil dans une atmosphère explosive: la présence de gaz ou de
fumées inflammables constitue un grave danger pour la sécurité.
8) Les composants mécaniques doivent répondre aux prescriptions des Normes EN 12604
et EN 12605.
Pour les Pays extra-CEE, l'obtention d'un niveau de sécurité approprié exige non
seulement le respect des normes nationales, mais également le respect des Normes
susmentionnées.
9) GENIUS n'est pas responsable du non-respect de la Bonne Technique dans la construction
des fermetures à motoriser, ni des déformations qui pourraient intervenir lors de
l'utilisation.
10) L'installation doit être effectuée conformément aux Normes EN 12453 et EN 12445. Le
niveau de sécurité de l'automatisme doit être C+D.
11) Couper l'alimentation électrique et déconnecter la batterie avant toute intervention
sur l'installation.
12) Prévoir, sur le secteur d'alimentation de l'automatisme, un interrupteur omnipolaire
avec une distance d'ouverture des contacts égale ou supérieure à 3 mm. On
recommande d'utiliser un magnétothermique de 6A avec interruption omnipolaire.
13) Vérifier qu'il y ait, en amont de l'installation, un interrupteur différentiel avec un seuil
de 0,03 A.
14) Vérifier que la mise à terre est réalisée selon les règles de l'art et y connecter les pièces
métalliques de la fermeture.
15) L'automatisme dispose d'une sécurité intrinsèque anti-écrasement, formée d'un
contrôle du couple. Il est toutefois nécessaire d'en vérifier le seuil d'intervention
suivant les prescriptions des Normes indiquées au point 10.
16) Les dispositifs de sécurité (norme EN 12978) permettent de protéger des zones
éventuellement dangereuses contre les Risques mécaniques du mouvement, comme
l'écrasement, l'acheminement, le cisaillement.
17) On recommande que toute installation soit doté au moins d'une signalisation
lumineuse, d'un panneau de signalisation fixé, de manière appropriée, sur la structure
de la fermeture, ainsi que des dispositifs cités au point “16”.
18) GENIUS décline toute responsabilité quant à la sécurité et au bon fonctionnement de
l'automatisme si les composants utilisés dans l'installation n'appartiennent pas à la
production GENIUS.
19) Utiliser exclusivement, pour l'entretien, des pièces GENIUS originales.
20) Ne jamais modifier les composants faisant partie du système d'automatisme.
21) L'installateur doit fournir toutes les informations relatives au fonctionnement manuel
du système en cas d'urgence et remettre à l'Usager qui utilise l'installation les
"Instructions pour l'Usager" fournies avec le produit.
22) Interdire aux enfants ou aux tiers de stationner près du produit durant le
fonctionnement.
23) Eloigner de la portée des enfants les radiocommandes ou tout autre générateur
d'impulsions, pour éviter tout actionnement involontaire de l'automatisme.
24) Le transit entre les vantaux ne doit avoir lieu que lorsque le portail est complètement
ouvert.
25) L'Usager qui utilise l'installation doit éviter toute tentative de réparation ou d'intervention
directe et s'adresser uniquement à un personnel qualifié.
26) Tout ce qui n'est pas prévu expressément dans ces instructions est interdit.
13) Make sure that a differential switch with threshold of 0.03 A is fitted upstream of the
system.
14) Make sure that the earthing system is perfectly constructed, and connect metal parts
of the means of the closure to it.
15) The automated system is supplied with an intrinsic anti-crushing safety device
consisting of a torque control. Nevertheless, its tripping threshold must be checked as
specified in the Standards indicated at point 10.
16) The safety devices (EN 12978 standard) protect any danger areas against mechanical
movement Risks, such as crushing, dragging, and shearing.
17) Use of at least one indicator-light is recommended for every system, as well as a
warning sign adequately secured to the frame structure, in addition to the devices
mentioned at point “16”.
18) GENIUS declines all liability as concerns safety and efficient operation of the automated
system, if system components not produced by GENIUS are used.
19) For maintenance, strictly use original parts by GENIUS.
20) Do not in any way modify the components of the automated system.
21) The installer shall supply all information concerning manual operation of the system
in case of an emergency, and shall hand over to the user the warnings handbook
supplied with the product.
22) Do not allow children or adults to stay near the product while it is operating.
23) Keep remote controls or other pulse generators away from children, to prevent the
automated system from being activated involuntarily.
24) Transit through the leaves is allowed only when the gate is fully open.
25) The user must not attempt any kind of repair or direct action whatever and contact
qualified personnel only.
26) Anything not expressly specified in these instructions is not permitted.
ITALIANO
1
DICHIARAZIONE CE DI CONFORMITÀ PER MACCHINE
(DIRETTIVA 98/37/CE)
Fabbricante: GENIUS S.p.A.
Indirizzo: Via Padre Elzi, 32 - 24050 - Grassobbio BERGAMO - ITALIA
Dichiara che: L'operatore mod. SLIDY-115 V / BIG SLIDY-115 V
• è costruito per essere incorporato in una macchina o per essere assemblato con altri macchinari per costituire una macchina ai
sensi della Direttiva 98/37/CE;
• è conforme ai requisiti essenziali di sicurezza delle seguenti altre direttive CEE:
73/23/CEE e successiva modifica 93/68/CEE.
89/336/CEE e successiva modifica 92/31/CEE e 93/68/CEE
inoltre dichiara che non è consentito mettere in servizio il macchinario fino a che la macchina in cui sarà incorporato o di cui
diverrà componente sia stata identificata e ne sia stata dichiarata la conformità alle condizioni della Direttiva 98/37/CE.
Grassobbio, 01-07-2005
L’amministratore delegato
D.Gianantoni
INDICE
DICHIARAZIONE CE DI CONFORMITÀ PER MACCHINE pag.1
DESCRIZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE pag.2
PREDISPOSIZIONI ELETTRICHE pag.2
INSTALLAZIONE DELL’AUTOMAZIONE pag.2
MESSA IN FUNZIONE pag.5
PROVA DELL'AUTOMAZIONE pag.5
MANUTENZIONE pag.5
FUNZIONAMENTO MANUALE pag.5
APPLICAZIONI PARTICOLARI pag.5
RIPARAZIONE pag.5
ITALIANO
2
1) Operatore con apparecchiatura elettrica incorporata
(prevedere apposita piastra di fondazione)
2) Fotocellule
3) Pulsante a chiave
4) Lampeggiatore
5) Ricevente
Note:
1) Per la messa in opera dei cavi elettrici utilizzare adeguati tubi
rigidi e/o flessibili
2) Separare sempre i cavi di collegamento degli accessori a
bassa tensione da quelli di alimentazione a 115 V~. Per evi-
tare qualsiasi interferenza utilizzare guaine separate
AUTOMAZIONE SLIDY - BIG SLIDY
L’automazione SLIDY per cancelli scorrevoli residenziali è un ope-
ratore elettromeccanico che trasmette il movimento all’anta
tramite un pignone accoppiato opportunamente ad una cre-
magliera fissata sul cancello.
Il sistema irreversibile garantisce il blocco meccanico quando il
motore non è in funzione e quindi non occorre installare alcuna
serratura. Un comodo sblocco rende manovrabile il cancello in
caso di black-out o disservizio.
Questo operatore è privo di frizione meccanica, quindi necessi-
ta di una apparecchiatura di comando con frizione elettroni-
ca.
Gli operatori SLIDY hanno l’apparecchiatura elettronica di co-
mando integrata nel corpo dell’operatore.
1. DESCRIZIONE E CARATTERISTICHE TECNICHE
Caratteristiche tecniche operatori
1 Carter di protezione
2 Coperchio per supporto
3 Supporto apparecchiatura elettronica
4 Apparecchiatura elettronica
5 Foro di passaggio cavi
6 Dispositivo di sblocco con serratura
7 Fori inferiori di fissaggio carter (n°4)
8 Asole di fissaggio operatore
9 Sensore
10 Pignone
11 Motore elettrico
12 Collegamento di messa a terra dell’operatore
2. PREDISPOSIZIONI ELETTRICHE (impianto standard)
3. INSTALLAZIONE DELL’AUTOMAZIONE
3.1. VERIFICHE PRELIMINARI
Per un corretto funzionamento dell’automazione la struttura del
cancello esistente, o da realizzare, deve presentare i seguenti
requisiti:
• peso del cancello non superiore a 500 Kg per il modello SLIDY
e 1000 Kg per il modello BIG SLIDY;
• struttura dell’anta robusta e rigida;
• superficie dell'anta liscia (priva di sporgenze);
• movimento regolare ed uniforme dell’anta, privo di attriti
durante tutta la corsa;
• assenza di oscillazioni laterali dell’anta;
• ottimo stato dei sistemi di scorrimento inferiore e superiore.
L’utilizzo di una guida a terra a gola arrotondata è preferibile
per ottenere degli attriti di scorrimento ridotti.
• presenza di solamente due ruote di scorrimento;
• presenza degli arresti meccanici di sicurezza per evitare pe-
ricoli di deragliamento del cancello; tali arresti devono essere
fissati saldamente al suolo o sulla guida a terra circa 40 mm
oltre la posizione di finecorsa.
• assenza di serrature meccaniche di chiusura.
Si raccomanda di effettuare gli eventuali interventi fabbrili pri-
ma d’installare l’automazione.
Lo stato della struttura influenza direttamente l’affidabilità e la
sicurezza dell’automazione.
3.2. INSTALLAZIONE DELL’OPERATORE
1) Assemblare la piastra di fondazione come da Fig.3.
2) Eseguire uno scavo per la piastra di fondazione come da fig.
4. La piastra di fondazione deve essere posizionata come da
fig. 5 (chiusura destra) o fig. 6 (chiusura sinistra) per garantire
il corretto ingranamento tra il pignone e la cremagliera.
Nota bene: È consigliabile collocare la piastra su un basamento
di cemento a circa 50 mm dal suolo (fig. 7).
3) Mettere in opera i tubi flessibili necessari per il passaggio dei
cavi di collegamento tra il motoriduttore, gli accessori e l’ali-
mentazione elettrica. I tubi flessibili devono uscire circa 3 cm
dal foro presente sulla piastra (fig. 4).
olledoM V511ydilS V511ydilSgiB
enoizatnemilA zH06~V511
atibrossaaznetoP W053W006
otnemibrossA A3A2.5
ocirtteleerotomnim/iriG 0041
otnupsiderotasnednoC V004/Fµ03V004/Fµ05
enoizudiridotroppaR 52:1
enongiP 61Z41Z
areilgamerC 4oludom
xamaippoC mN
81mN42
xamatnipS Nad54Nad07
otnemiglovva'llusenoizetorpomreT C°041
ozzilituidazneuqerF %03%04
etneibmaarutarepm
eT C°55+C°02-
erotarepooseP gK01gK11
enoizetorpidodarG 44PI
ollecnacxamoseP gK005gK0001
ollecnacàticoleV nim/m41n
im/m21
ollecnacxamazzehgnuL m51
Fig. 1
Fig. 2
ITALIANO
3
4) Murare perfettamente in piano la piastra.
5) Attendere che il cemento abbia fatto presa nello scavo.
6) Predisporre i cavi elettrici per il collegamento con gli acces-
sori e l’alimentazione elettrica (paragrafo 2). Per effettuare
agevolmente i collegamenti elettrici sull’apparecchiatura
elettronica fare fuoriuscire i cavi elettrici di circa 20 cm dal
foro della piastra di fondazione.
7) Fissare l’operatore sulla piastra di fondazione utilizzando le
viti e rondelle in dotazione come da fig. 8. Il posizionamento
dell’operatore è indicato nella fig. 7. Durante tale operazio-
ne fare passare i cavi elettrici attraverso l’apposito foro (fig.1-
rif.5) presente sulla base del corpo del motoriduttore.
8) Fare passare i cavi elettrici di collegamento attraverso l’ap-
posito foro presente sulla base del supporto dell’apparec-
chiatura (fig.1-rif.3) utilizzando il pressacavo in dotazione.
9) Eseguire i collegamenti elettrici all’apparecchiatura elettro-
nica di comando come da istruzioni dell'apparecchiatura
Importante :
1) Collegare il cavo di terra dell’impianto sulla posizione di fig.1-
rif.12.
2) L’operatore viene fornito per un’installazione che prevede,
vista dall’interno, la chiusura del cancello a destra dell’ope-
ratore. Nel caso di chiusura a sinistra è necessario invertire il
collegamento dei cavi collegati sui morsetti del Motore.
Nota bene: le quote indicate nelle figure sono espresse in mm.
3.3. MONTAGGIO DELLA CREMAGLIERA
1) Predisporre la cremagliera ( fornibile a richiesta ), con le viti TE
8 x 25 e i distanziali a saldare in dotazione, come da fig.9. Per
evitare di saldare sul cancello sono disponibili dei distanziali
passanti zincati con viti di fissaggio TE 8 x 50.
Nota bene: È consigliabile serrare le viti di fissaggio della
cremagliera nella parte superiore dell’asola. Tale posizione
consente di alzare la cremagliera quando nel tempo, il
cancello tenderà ad abbassarsi.
2) Sbloccare l’operatore (vedi paragrafo 6).
Fig. 3
Fig. 4
Fig. 5
Fig. 6
Fig. 7
Fig. 8
ITALIANO
4
3) Portare manualmente l’anta in posizione d’apertura.
4) Appoggiare sul pignone il primo elemento di cremagliera in
corrispondenza del primo distanziale (fig. 10).
5) Fissare l’elemento di cremagliera all’anta con un morsetto
(fig. 10).
6) Fare scorrere manualmente l’anta verso la chiusura fino ad
arrivare in corrispondenza del terzo distanziale della crema-
gliera, e fissarlo con un punto di saldatura.
7) Saldare definitivamente i tre distanziali sul cancello. Per fissa-
re correttamente gli altri elementi di cremagliera necessari
per arrivare in posizione di chiusura agire come segue:
8) Accostare un altro elemento di cremagliera all’ultimo fissato
utilizzando un pezzo di cremagliera di circa 150 mm per met-
tere in fase la dentatura dei due elementi (fig. 11).
9) Fare scorrere manualmente l’anta verso la chiusura fino ad
arrivare in corrispondenza del pignone con il terzo distanzia-
le dell’elemento da fissare (fig. 11).
Nota bene: Verificare che tutti gli elementi di cremagliera lavorino
sul centro dei denti del pignone. In caso contrario adattare
la posizione del motoriduttore.
10) Saldare i tre distanziali dell’elemento (fig. 10).
Attenzione:
a) Non saldare assolutamente gli elementi di cremagliera nè
ai distanziali, nè tra di loro.
b) Non utilizzare assolutamente grasso o altri prodotti lubrificanti
tra pignone e cremagliera.
11) Per ottenere il corretto gioco tra il pignone e la cremagliera
abbassare il motoriduttore di 1,5 mm agendo sui dadi di
supporto della piastra di fondazione (fig.12). Al termine di
tale regolazione serrare opportunamente i dadi di fissaggio
dell’operatore.
Attenzione : Nel caso di cancello di nuova costruzione verificare
tale gioco (fig.13) dopo alcuni mesi dall’installazione.
12) Verificare manualmente che il cancello sia libero di aprirsi
completamente e che il movimento dell’anta sia regolare e
privo di attriti.
3.4. POSIZIONAMENTO DEI MAGNETI DI FINECORSA
L’operatore è dotato di un finecorsa magnetico, che coman-
da l’arresto del moto del cancello nel momento in cui il magne-
te, fissato nella parte superiore della cremagliera, attiva il senso-
re. I magneti forniti con l’operatore sono appositamente
polarizzati ed azionano solo un contatto del sensore, il contatto
di chiusura o quello di apertura. Il magnete che aziona il con-
tatto di cancello aperto riporta raffigurato un lucchetto aper-
to, viceversa il magnete che attiva il contatto di cancello chiu-
so riporta il simbolo di lucchetto chiuso (vedi Fig.14).
Per posizionare correttamente i due magneti di finecorsa agire
come di seguito:
1) Assemblare i due magneti come indicato in figura 14.
Fig. 9
Fig. 10
Fig. 11
Fig. 12
Fig. 13
Fig. 14
ITALIANO
5
2) Predisporre l’operatore per il funzionamento manuale, vedi
capitolo 6, ed alimentare il sistema.
3) Portare manualmente il cancello in posizione d’apertura
lasciando circa 40 mm dall’arresto meccanico di apertura.
4) Far scorrere sulla cremagliera il magnete con il lucchetto
aperto nella direzione di apertura, vedi figura 15. Appena il
led relativo al finecorsa di apertura presente sulla scheda si
spegne far avanzare il magnete di altri 10 mm e fissarlo prov-
visoriamente con le apposite viti.
5) Ripetere le operazioni dal punto 3 per il magnete di chiusu-
ra.
6) Ribloccare il sistema (vedi paragrafo 6).
Importante: prima di inviare un’impulso assicurarsi che il
cancello non si possa muovere manualmente.
7) Comandare un ciclo completo per verificare il corretto fun-
zionamento dei finecorsa.
Attenzione:
- Per evitare danneggiamenti dell’operatore e/o interruzioni
del funzionamento dell’automazione è necessario lasciare
circa 40 mm dagli arresti meccanici di sicurezza.
- Controllare che a fine manovra, sia di apertura che di chiusura,
il rispettivo contatto rimanga attivato (led spento).
8) Apportare le opportune modifiche alla posizione dei ma-
gneti e fissarli definitivamente.
4. MESSA IN FUNZIONE
1) Programmare l’apparecchiatura elettronica secondo le pro-
prie esigenze come da istruzioni relative.
2) Alimentare il sistema e verificare lo stato dei leds come dalla
tabella riportata nelle istruzioni dell'apparecchiatura elet-
tronica.
3) Dopo aver eseguito la prova dell'automazione (par. 5), fissa-
re il carter di protezione sull'operatore utilizzando le viti in
dotazione come da fig. 16.
5. PROVA DELL'AUTOMAZIONE
Procedere alla verifica funzionale accurata dell'automazione
e di tutti gli accessori ad essa collegati.
Consegnare al Cliente la pagina "Guida per l'Utente" e illustrare
il corretto funzionamento e utilizzo dell'automazione.
6. FUNZIONAMENTO MANUALE
Nel caso sia necessario azionare manualmente il cancello a
causa di mancanza di corrente o disservizio dell’automazione,
è necessario agire sul dispositivo di sblocco (fig.1-rif.6) come se-
gue:
- Utilizzando una moneta ruotare in senso orario la serratura
sino al suo arresto (Fig.17 rif.1)
- Tirare la leva come indicato in fig. 17 rif.2
Per ripristinare il normale funzionamento agire come di seguito:
- Togliere alimentazione al sistema.
- Posizionare il cancello circa a metà della corsa di apertura
- Riportare in posizione la leva di sblocco;
- Utilizzando una moneta ruotare in senso antiorario la serratura
sino al suo arresto;
- Dare alimentazione al sistema.
Nota bene: al ripristino della tensione di alimentazione
comandare un ciclo di apertura completo.
Importante: prima di inviare un'impulso assicurarsi che il
cancello non si possa muovere manualmente.
7. APPLICAZIONI PARTICOLARI
Non sono previste applicazioni particolari.
8. MANUTENZIONE
Al fine d’assicurare nel tempo un corretto funzionamento ed un
costante livello di sicurezza è opportuno eseguire, con caden-
za semestrale, un controllo generale dell’impianto. Nel fascico-
lo “Guida per l’utente” è stato predisposto un modulo per la
registrazione degli interventi.
9. RIPARAZIONE
Per eventuali riparazioni rivolgersi ai Centri di Riparazione auto-
rizzati.
Fig. 16
Fig. 17
Fig. 15
GENIUS S.p.A.
Via Padre Elzi, 32
24050 - Grassobbio
BERGAMO-ITALY
tel. 0039.035.4242511
fax. 0039.035.4242600
www.geniusg.com
Le descrizioni e le illustrazioni del presente manuale non sono impegnative. GENIUS si riserva il diritto, lasciando inalterate le caratteristiche essenziali dell’apparecchiatura,
di apportare in qualunque momento e senza impegnarsi ad aggiornare la presente pubblicazione, le modifiche che essa ritiene convenienti per miglioramenti tecnici o
per qualsiasi altra esigenza di carattere costruttivo o commerciale.
The descriptions and illustrations contained in the present manual are not binding. GENIUS reserves the right, whils leaving the main features of the equipments unaltered, to
undertake any modifications to holds necessary for either technical or commercial reasons, at any time and without revising the present publication.
Les descriptions et les illustrations du présent manuel sont fournies à titre indicatif. GENIUS se réserve le droit d’apporter à tout moment les modifications qu’elle jugera utiles
sur ce produit tout en conservant les caractéristiques essentielles, sans devoir pour autant mettre à jour cette publication .
Las descripciones y las ilustraciones de este manual no comportan compromiso alguno. GENIUS se reserva el derecho, dejando inmutadas las características esenciales
de los aparatos, de aportar, en cualquier momento y sin comprometerse a poner al día la presente publicación, todas las modificaciones que considere oportunas para
el perfeccionamiento técnico o para cualquier otro tipo de exigencia de carácter constructivo o comercial.
Die Beschreibungen und Abbildungen in vorliegendem Handbuch sind unverbindlich. GENIUS behält sich das Recht vor, ohne die wesentlichen Eigenschaften dieses Gerätes
zu verändern und ohne Verbindlichkeiten in Bezung auf die Neufassung der vorliegenden Anleitungen, technisch bzw, konstruktiv / kommerziell bedingte Verbesserungen
vorzunehmen.
De beschrijvingen in deze handleiding zijn niet bindend. GENIUS behoudt zich het recht voor op elk willekeurig moment de veranderingen aan te brengen die het bedrijf
nuttig acht met het oog op technische verbeteringen of alle mogelijke andere productie- of commerciële eisen, waarbij de fundamentele eigenschappen van het
apparaat gehandhaafd blijven, zonder zich daardoor te verplichten deze publicatie bij te werken.
Timbro rivenditore: / Distributor’s stamp: / Timbre de l’agent: /
Sello del revendedor: / Fachhändlerstempel: / Stempel dealer:
I0524 Rev.0
Leggere attentamente le istruzioni prima di utilizzare il prodotto
e conservarle per eventuali necessità future
NORME GENERALI DI SICUREZZA
L'automazione SLIDY, se correttamente installata ed utilizzata,
garantisce un elevato grado di sicurezza. Alcune semplici nor-
me di comportamento possono evitare inoltre inconvenienti
accidentali:
- Non sostare e non permettere a bambini, persone o cose di
sostare nelle vicinanze dell’automazione, evitandolo ancor
più durante il funzionamento.
- Tenere fuori dalla portata dei bambini, radiocomandi o qual-
siasi altro datore d’impulso che possa azionare involontaria-
mente l’automazione.
- Non permettere ai bambini di giocare con l’automazione.
- Non contrastare volontariamente il movimento del cancello.
- Evitare che rami o arbusti possano interferire col movimento
del cancello.
- Mantenere efficienti e ben visibili i sistemi di segnalazione lumi-
nosa.
- Non tentare di azionare manualmente il cancello se non dopo
averlo sbloccato.
- In caso di malfunzionamenti, sbloccare il cancello per con-
sentire l’accesso ed attendere l’intervento tecnico di perso-
nale qualificato.
Istruzioni per l'uso - Instructions for use - Instructions pour l'usager - Instrucciones para el
uso - Gebrauchsanleitung - Gids voor de gebruiker
Fig. 1
ITALIANO
- Una volta predisposto il funzionamento manuale, prima di
ripristinare il funzionamento normale, togliere alimentazione
elettrica all’impianto.
- Non eseguire alcuna modifica sui componenti facenti parte il
sistema d’automazione.
- Astenersi da qualsiasi tentativo di riparazione o d’intervento
diretto e rivolgersi solo a personale qualificato.
- Far verificare almeno semestralmente l’efficienza dell’auto-
mazione, dei dispositivi di sicurezza e del collegamento di
terra da personale qualificato.
DESCRIZIONE
L'automazione SLIDY è ideale per il controllo di aree di accesso
veicolare in ambito residenziale.
SLIDY per cancelli scorrevoli è un operatore elettromeccanico
che trasmette il movimento all’anta tramite un pignone a cre-
magliera.
Per il dettagliato comportamento del cancello scorrevole nelle
diverse logiche di funzionamento, fare riferimento al Tecnico
d’installazione.
Nelle automazioni sono presenti dispositivi di sicurezza (fotocel-
lule) che impediscono la richiusura del cancello quando un
ostacolo si trova nella zona da loro protetta.
Il sistema garantisce il blocco meccanico quando il motore non
è in funzione e quindi non occorre installare alcuna serratura.
L’apertura manuale è quindi possibile solo intervenendo sul-
l’apposito sistema di sblocco.
SLIDSLID
SLIDSLID
SLID
Y - BIG SLIDY - BIG SLID
Y - BIG SLIDY - BIG SLID
Y - BIG SLID
YY
YY
Y
SLIDSLID
SLIDSLID
SLID
Y - BIG SLIDY - BIG SLID
Y - BIG SLIDY - BIG SLID
Y - BIG SLID
YY
YY
Y
Read the instructions carefully before using the product and
store them for future use
GENERAL SAFETY REGULATIONS
If correctly installed and used, the SLIDY automated system
ensures a high degree of safety. Some simple rules on behaviour
can prevent accidental trouble:
- Do not stand near the automated system, and do not allow
children, persons or things to do so, especially when it is
operating.
- Keep radio-controls, or any other pulse generators that could
involuntarily activate the automated system, well away from
children.
- Do not allow children to play with the automated system.
- Do not willingly obstruct gate movement.
- Prevent any branches or shrubs from interfering with gate
movement.
- Keep the indicator-lights efficient and easy to see.
- Do not attempt to activate the gate by hand unless you
have released it.
- In the event of malfunctions, release the gate to allow access
and wait for qualified technical personnel to do the necessary
work.
- When you have set manual operation mode, cut power to
the system before restoring normal operation.
- Do not in any way modify the components of the automated
system.
- Do not attempt any kind of repair or direct action whatever
and contact qualified personnel only.
- At least every six months: arrange a check by qualified
personnel of the automated system, safety devices and earth
connection.
DESCRIPTION
The SLIDY automated system is ideal for controlling vehicle
access areas in residential context.
SLIDY for sliding gates is an electro-mechanical operator which
transmits motion to the leaf through a rack and pinion.
For details on sliding gate behaviour in different function logics,
consult the installation Technician.
ENGLISH
FRANÇAIS
Lire attentivement les instructions avant d’utiliser le produit et
les conserver pour toute nécessité future.
NORMES GÉNÉRALES DE SÉCURITÉ
S’il est correctement installé et utilisé, l’automatisme SLIDY garantit
un degré de sécurité important. Par ailleurs, quelques normes
simples de comportement permettent d’éviter les accidents:
- Ne pas stationner et interdire aux enfants et aux tiers de
stationner près de l’automatisme, et plus particulièrement
pendant le fonctionnement.
- Eloigner de la portée des enfants les radiocommandes ou
tout autre dispositif d’impulsion, pour éviter que l’automatisme
ne soit actionné involontairement.
- Interdire aux enfants de jouer avec l’automatisme.
- Ne pas contraster volontairement le mouvement du portail.
- Eviter que des branches ou des arbustes n’entravent le
mouvement du portail.
- Faire en sorte que les systèmes de signalisation lumineuse soient
toujours fiables et bien visibles.
- N’actionner manuellement le portail qu’après l’avoir
déverrouillé.
- En cas de dysfonctionnement, déverrouiller le portail pour
permettre l’accès et attendre l’intervention technique du
personnel qualifié.
- Lorsque le fonctionnement manuel a été prédisposé, couper
le courant sur l’installation avant de rétablir le fonctionnement
normal.
- N’effectuer aucune modification sur les composants qui
appartiennent au système d’automation.
- Eviter toute tentative de réparation ou d’intervention et
s’adresser uniquement à un personnel qualifié.
- Faire vérifier, tous les six mois au minimum, la fiabilité de
l’automatisme, des dispositifs de sécurité et de la mise à terre
par un personnel qualifié.
DESCRIPTION
L’automatisme SLIDY est l’idéal pour le contrôle des zones
d’accès de véhicules dans un cadre domestique.
SLIDY pour portails coulissants est un opérateur
électromécanique qui transmet le mouvement au vantail par
l’intermédiaire d’un pignon à crémaillère.
Automated systems include safety devices (photocells) that
prevent the gate from closing when there is an obstacle in the
area they protect.
The system ensures mechanical locking when the motor is not
operating and, therefore, it is not necessary to install any lock.
Manual opening is, therefore, only possible by using the release
system.
The gearmotor has an adjustable electronic clutch enabling
safe use of the automated system.
The control unit is built into the gearmotor.
A handy manual release device makes it possible to move the
gate in the event of a power cut or malfunction.
The warning-light indicates that the gate is currently moving.
MANUAL OPERATION
If the gate has to be moved manually due to a power cut or
malfunction of the automated system, use the release device
as follows:
- Cut power to the system;
- Using a coin, turn the lock clockwise until it stops (Fig.1 ref.1).
- Pull the lever as shown in Fig. 1 ref.2.
- Open or close the gate manually.
RESTORING NORMAL OPERATION MODE
- Cut power to the system.
- Position the gate at about halfway of opening travel
- Take the release lever back into its position;
- Using a coin, turn the lock anti-clockwise until it stops;
- Restore power to the system.
NB.: when power is restored, command another complete
opening cycle.
Important : before sending a pulse, make sure that the gate
cannot be moved manually.
I motoriduttori è dotato di frizione elettronica regolabile che
permette un uso sicuro dell'automazione.
L’apparecchiatura elettronica è incorporata nel motoridutto-
re.
Un comodo sblocco manuale rende manovrabile il cancello in
caso di black-out o disservizio.
La segnalazione luminosa indica il movimento in atto del can-
cello.
FUNZIONAMENTO MANUALE
Nel caso sia necessario azionare manualmente il cancello a
causa di mancanza di alimentazione elettrica o disservizio del-
l’automazione, è necessario agire sul dispositivo di sblocco come
segue:
- Togliere togliere tensione all’impianto;
- Utilizzando una moneta ruotare in senso orario la serratura
sino al suo arresto (Fig.1 rif.1);
- Tirare la leva come indicato in Fig. 1 rif.2
- Effettuare manualmente la manovra di apertura o chiusura
del cancello.
RIPRISTINO DEL FUNZIONAMENTO NORMALE.
- Togliere alimentazione al sistema.
- Posizionare il cancello circa a metà della corsa di apertura
- Riportare in posizione la leva di sblocco;
- Utilizzando una moneta ruotare in senso antiorario la serratu-
ra sino al suo arresto;
- Dare alimentazione al sistema.
Nota bene: al ripristino della tensione di alimentazione
comandare un ciclo di apertura completo.
Importante: prima di inviare un'impulso assicurarsi che il
cancello non si possa muovere manualmente.
ALLEGATO 1 : PIANO MANUTENZIONE PROGRAMMATA - ENCLOSURE 1 : PROGRAMMED MAINTENANCE SCHEDULE
ANNEXE 1 : PLAN DENTRETIEN PROGRAMMÉ - ANEXO 1 : PLAN DE MANTENIMIENTO PROGRAMADO
ANLAGE 1 : PLAN DER PROGRAMMIERTEN WARTUNGSARBEITEN - BIJLAGE 1 – SCHEMA GEPROGRAMMEERD ONDERHOUD
ILARTSEMESILLORTNOC
SKCEHCYLHTNOM-XIS
SLEIRTSEMESSELORTNOC
SELARTSEMESSELORTNOC
NEGNUFÜRPEHCILRHÄJBLAH
SEL
ORTNOCESKJILRAAJFLAH
°1
____/___/___
°2
____/___/___
°3
____/___/___
°4
____/___/___
°5
____/___/___
°6
____/___/___
°7
____/___/___
°8
____/___/___
°9
____/___/___
°01
____/___/___
aicaciffedeotnemagelloC
elaiznereffiderotturretni'lled
foycneiciffednanoitcennoC
rekaerbtiucricytefas
edé
ticaciffetenoixennoC
leitneréffidruetpurretni'l
rotpurretniledaicacifeynóixenoC
laicnerefid
tiekgithcütsn
oitknuFdnussulhcsnA
sretlahcslaitnereffiDsed
ednavgnikrewnegnidnibreV
raalekahcsleeitnereffid
otnemanoizn
ufotterrocearutaraT
acinortteleenoizirfalled
fonoitarepotcerrocdnagnitteS
hctulccinortcele
tnemennoitcnof
teegannolatE
egayarbme'ledtcerroc
euqinortcelé
otneimanoicnufotcerrocyodaraT
ocinórtceleeugarbmeled
tiekgi
thcütsnoitknuFdnugnulletsniE
gnulppuKnehcsinortkelered
navgnikrewetcerrocnegnilletsfA
gnileppokehcsinort
keleed
iedotnemanoiznufeitnemagelloC
azzerucisidivitisopsid
fonoitarepodnasnoitcennoC
secivedytefas
sedtne
mennoitcnoftesnoixennoC
étirucésedsfitisopsid
edotneimanoicnufysenoixenoC
dadirugesedsovitisopsidsol
tiek
githcütsnoitknuFdnuessülhcsnA
negnuthcirrovstiehrehciSred
ednavgnikrewnenegnitiulsnaA
negnineizroovsdieh
giliev
alledaicaciffedeotnemagelloC
arretidaserp
htraefoycneiciffednanoitcennoC
tekcos
esirpaledéticaciffe
tenoixennoC
erreted
edamotaledaicacifeynóixenoC
arreit
tiekgithcütsnoitknuFdnussulhcsnA
gnudrEred
ednavgnik
rewnegnitiulsnaA
gnidraa
idovitisopsidledotnemanoiznuF
elaunamoccolbs
esaelerlaunamfonoitarepO
ecived
edfit
isopsidudtnemennoitcnoF
leunamegacolbéd
edovitisopsidledotneimanoicnuF
launamoeuqolbsed
nelleunamredtiekg
ithcütsnoitknuF
gnuthcirrovebagierF
edneidebdnahtehnavgnikreW
meetsyslednergtno
ILARTSEMESILLORTNOC
SKCEHCYLHTNOM-XIS
SLEIRTSEMESSELORTNOC
SELARTSEMESSELORTNOC
NEGNUFÜRPEHCILRHÄJBLAH
SEL
ORTNOCESKJILRAAJFLAH
°1
____/___/___
°2
____/___/___
°3
____/___/___
°4
____/___/___
°5
____/___/___
°6
____/___/___
°7
____/___/___
°8
____/___/___
°9
____/___/___
°01
____/___/___
asrocenifiedotnemanoiznuF
sehctiwstimilfonoitarepO
esruocedsnifsedtnemennoitcnoF
edselanifsoledotneimano
icnuF
arerrac
retlahcsdnEredtiekgithcütsnoitknuF
sraalekahcsdnieednavgnikreW
otnemanoiznufeotnemagelloC
ir
osseccailged
fonoitarepodnanoitcennoC
seirossecca
sedtnemennoitcnoftenoixennoC
seriossecca
soledotneimanoi
cnufynóixenoC
soirosecca
tiekgithcütsnoitknuFdnussulhcsnA
sröhebuZsed
ednavgnikrewnegnitiulsnaA
seriossecca
erottudirotomledoiggassiF
noitidnocgnixifrotomraeG
ruetcudérotomudnoitaxiF
rotcuderrotomlednóicajiF
sebe
irteGsedgnugitsefeB
ednavgnigitseveB
gnigartrevrotom
-enongipotnemaippoccA
areilgamerc
gnilpuockcar-noiniP
erèlliamérc-nongiptnemelpuoccA
arellamerc-nóñipotneimaipocA
egnatsnhaZ-leztiRnefiergniE
leguehdnat-nongi
pnepjirgnI
areilgamerc-enongiparusU
kcar-noinipforaeW
erusUerèlliamérc-nongip
etsagseDarellamerc-nóñip
egnat
snhaZ-leztiRßielhcsreV
leguehdnat-nongipegatjilS
ollecnacledilareneginoizidnoC
snoitidnoclarenegetaG
liat
ropudselarénégsnoitidnoC
aledselarenegsenoicidnoC
alecnac
sroTseddnatsuZreniemegllA
troopednaveitidnocene
meglA
/