Nikon AF-S VR Zoom-Nikkor 70-300mm f/4.5-5.6G IF-ED Manuale utente

J
p
En
De
Fr
Es
It
Gr
Sc
Tc
AF-S VR Zoom-Nikkor
70-300mm f/4.5-5.6
IF-ED
(P. 4 – 13)
User’s Manual
(PP. 14 – 27)
Benutzerhandbuch
(S. 28 37)
Manuel d’utilisation
(P. 38 – 47)
Manual del usuario
(PP. 48 – 57)
Manuale d’uso
(PP. 58 – 67)
Εγχειρίδιο οδηγιών χρήσης
(ΣΕΛ. 68 – 77)
(P. 78 – 97)
(P. 98 – 107)
AF S VR Zoom Nikkor 70 300mm f/4 5 5 6 IF ED
58
It
Note sulle operazioni di sicurezza
ATTENZIONE
Non smontare
Toccando le parti interne della fotocamera o dell’obiettivo si potrebbero causare dei
guasti. Le riparazioni devono essere eseguite solamente da tecnici qualificati.
Qualora, in caso di caduta o di qualsiasi altro incidente, la fotocamera o l’obiettivo
dovessero rompersi, portare il prodotto presso un punto di assistenza Nikon
autorizzato per l’ispezione, dopo averlo disinserito dalla presa e/o rimosso la batteria.
In caso di malfunzionamento, disattivare immediatamente la
fotocamera
Qualora dalla fotocamera o dall’obiettivo dovesse uscire del fumo o un odore insolito,
rimuovere immediatamente la batteria, facendo attenzione a non ustionarsi.
Continuando a utilizzare la fotocamera, sussiste il rischio di lesioni.
Dopo aver rimosso o scollegato la fonte di alimentazione, portare il prodotto presso un
punto di assistenza Nikon autorizzato per l’ispezione.
Non usare la fotocamera o l’obiettivo in presenza di gas
infiammabili
L’utilizzo di apparecchiature elettroniche in presenza di gas infiammabili può causare
esplosioni o incendi.
Non guardare il sole in modo diretto attraverso l’obiettivo o il
mirino
Guardando in modo diretto il sole o qualsiasi altra fonte intensa di luce, si è soggetti
al rischio di indebolimento permanente della vista.
Tenere lontano dalla portata dei bambini
Fare molta attenzione che i bambini non ingeriscano le batterie o altre piccole parti.
Nell’utilizzo della fotocamera e dell’obiettivo, osservare le seguenti
precauzioni
• Mantenere la fotocamera e l’obiettivo asciutti. In caso contrario si potrebbe
verificare un incendio o scosse elettriche.
• Non maneggiare né toccare la fotocamera o l’obiettivo con le mani bagnate. In caso
contrario, si potrebbero verificare scosse elettriche.
• Durante le riprese controluce, non puntare l’obiettivo verso il sole ed evitare che la
luce solare passi direttamente attraverso di esso, poiché la fotocamera potrebbe
surriscaldarsi ed eventualmente provocare un incendio.
• Se si prevede di non utilizzare l’obiettivo per un periodo prolungato di tempo,
montare entrambi i tappi di protezione e riporlo lontano dalla luce diretta del sole. Il
mancato rispetto di questa istruzione può causare incendi, poiché l’obiettivo
potrebbe concentrare la luce del sole su un oggetto infiammabile.
59
It
Nomenclature
Fotocamere utilizzabili e funzioni disponibili
Potrebbero esserci delle restrizioni o delle limitazioni nell’utilizzo delle funzioni
disponibili. Per informazioni dettagliate, fare riferimento al manuale d’uso della
fotocamera.
*1 P include AUTO (Programma d’uso generico) e il sistema Vari-Program.
*2 Manuale (M) non è disponibile.
Se si utilizza questo obiettivo con fotocamere non compatibili con la stabilizzazione
ottica VR, impostare l’interruttore di ON/OFF della riduzione delle vibrazioni ( su
[OFF]. Con la fotocamera Pronea 600i, in particolare, se si lascia l’interruttore su [ON]
si potrebbe scaricare rapidamente la batteria.
( )
: Pagina di riferimento
1 Paraluce (p.64)
2
Indice di collegamento del paraluce (p.64)
3
Indice di regolazione del paraluce (p.64)
4
Indice di montaggio del paraluce (p.64)
5 Anello dello zoom (p.63)
6 Scala della lunghezza focale
7 Linea indice della scala della
lunghezza focale
8 Anello di messa a fuoco (p.61)
9 Scala delle distanze
! Indice di montaggio
" Guarnizione in gomma della
montatura dell’obiettivo (p.61)
# Contatti CPU (p.60)
$ Indice di compensazione per
infrarossi (a 70mm) (p.61)
% Contrassegno distanza
& Interruttore della modalità di
riduzione delle vibrazioni (p.62)
( Interruttore di ON/OFF della riduzione
delle vibrazioni (p.62)
)
Interruttore del modo di messa a fuoco (p.61)
Fotocamere
Riduzione della vibrazione
Autofocus
Modo di esposizione
P*
1
SAM
Fotocamere reflex digitali Nikon
(formato FX/DX)
F6, F5, F100, serie F80,
serie F75, serie F65,
Pronea 600i, Pronea S*
2
Serie F4, F90X, serie F90,serie F70
Serie F60, serie F55, serie F50,
F-401x, F-401s, F-401
F-801s, F-801, F-601
M
F3AF, F-601, F-501
Nikon MF fotocamere
(tranne F-601
M)
쑗쑗
҂҂
쑗쑗
҂
쑗쑗
҂
쑗쑗
҂҂
쑗쑗쑗쑗
҂҂
쑗쑗
҂҂
҂҂҂҂҂҂
Funzione
: Possibile ҂: Impossibile
60
It
1. Introduzione
Desideriamo ringraziarvi per aver acquistato l’obiettivo AF-S VR Zoom-Nikkor
70-300 mm f/4,5-5,6G IF-ED. Si tratta di un obiettivo ad alte prestazioni, provvisto di
zoom, con funzione speciale di riduzione delle vibrazioni e dotato di meccanismi ad
alta velocità di messa a fuoco interna (Internal Focusing (IF)). Inoltre, il meccanismo di
messa a fuoco, è azionato da un motore Silent (S) Wave.
Caratteristiche principali
•È possibile acquisire immagini alla velocità di scatto 2,5 stop* più lenta rispetto al
normale senza utilizzare alcun obiettivo VR, ampliando la gamma di velocità di
scatto applicabili e semplificando la ripresa di telefoto mediante treppiede. (*Gli
effetti di VR sul tempo di posa sono misurati in base agli standard CIPA (Camera
and Imaging Products Association); gli obiettivi in formato FX sono misurati usando
fotocamere digitali in formato FX, gli obiettivi in formato DX usando fotocamere in
formato DX. Gli obiettivi zoom sono misurati allo zoom massimo.)
Sono disponibili due modalità di riduzione delle vibrazioni: (1) la modalità
[NORMAL] (NORMALE) per ridurre la vibrazione della fotocamere e (2) la modalità
[ACTIVE] (ATTIVA) per ridurre la vibrazione della fotocamera duranta l’acquisizione
di immagini da un veicolo in movimento.
•È inoltre possibile acquisire immagini in panning, poiché l’obiettivo le distingue
automaticamente dalle vibrazioni della fotocamera (in modalità [NORMAL]), quindi
la stabilizzazione ottica funziona in modo corretto.
La modalità di messa a fuoco automatica (A) o manuale (M) può essere facilmente
selezionata attraverso l’interruttore del modo di messa a fuoco.
E’ prevista la funzione di messa a fuoco automatica con esclusione manuale, che
garantisce la commutazione immediata dalla modalità di messa a fuoco automatica
a quella manuale.
Un controllo dell’esposizione più accurato è possibile quando questo obiettivo viene
montato su una macchina Nikon dotata della capacità di misurazione matrix 3D, in
quanto le informazioni relative a soggetto e distanza vengono trasferite
dall’obiettivo alla macchina fotografica.
L’uso di 2 elementi di obiettivo ED (dispersione extra bassa) assicura fotografie
brillanti virtualmente senza frangiatura. Inoltre, utilizzando un diaframma a 9 lame
che produce un’apertura quasi circolare, le immagini non a fuoco davanti o dietro il
soggetto vengono rese come piacevoli immagini sfocate.
Importante!
Fate attenzione a non sporcare o danneggiare i contatti CPU #.
Qualora installato su fotocamere reflex digitali Nikon formato DX, quali le serie
D300 e D7000, l’angolo di campo dell’obiettivo diviene 22°50’ – 5°20’ e la sua
lunghezza focale equivalente a quella di un 35 mm risulta di circa 105 – 450 mm.
61
It
Nel caso in cui la guarnizione in gomma della montatura dell’obiettivo " sia
danneggiata, provvedere alla relativa riparazione presso il rivenditore o il centro
assistenza autorizzato Nikon più vicino.
2. Messa a fuoco
Posizionare il selettore del modo di messa a fuoco della fotocamera in conformità alla
seguente tabella:
Messa a fuoco automatica con esclusione per il funzionamento in
manuale (modalità M/A)
1 Posizionare l’interruttore del modo di messa a fuoco ) su [M/A].
Nota: impostare l’interruttore in modo tale che l’indicatore sia
allineato in modo preciso con il simbolo [M/A].
2 Cosí la messa a fuoco automatica funziona, ma è possibile
escludere manualmente la messa a fuoco agendo sull’anello di
messa a fuoco 8 manuale separato mentre si preme
leggermente il pulsante di rilascio dell’otturatore o il pulsante di
avvio AF (AF-ON) sul corpo della fotocamera.
3 Per annullare l’esclusione manuale, premere leggermente il pulsante di scatto o il
tasto di avvio AF della fotocamera. In tal modo, si ritornerà in modalità di messa a
fuoco automatica.
Compensazione dell’infrarosso
Con le pellicole all’infrarosso, è necessario compensare in manuale la distanza di messa a
fuoco. Innanzitutto, mettere a fuoco manualmente il soggetto. Ruotare l’anello di messa a
fuoco fino a riallineare la scala delle distanze, facendo riferimento alla seguente tabella.
Applicare un filtro rosso (R60) per fotografia all’infrarosso e scattare.
Modo di messa a fuoco dell’obiettivo
Fotocamere
MM/A
Messa a fuoco manuale
(Aiuto per la messa
fuoco dispobibile)
Messa a fuoco manuale
(disponibile la funzione di messa a fuoco
assistita, ad eccezione del modello F-601M).
Messa a fuoco manuale
(Aiuto per la messa fuoco dispobibile)
Messa a fuoco
automatica con
precendenza manuale
Fotocamere reflex digitali Nikon
(formato FX/DX), F6, F5, serie F4,
F100, F90X, serie F90, serie F80,
serie F75, serie F70, serie F65,
Pronea 600i, Pronea S
Serie F55, serie F60, serie F50,
F-801s, F-801, F-601
M,
F-401x, F-401s, F-401
Modo di messa a fuoco
della fotocamera
AF
AF
MF
MF
M/A
M
Indicatore
15 12 10
34
8
Compensazione dalla linea indice delle distanze
%
70 mm Commutare la scala delle distanze all indice di
compensazione dell infrarosso $. (3,9 mm)
100 mm 1,6 mm
135 mm 0,7 mm
200 mm 0,2 mm
300 mm 0 mm (Compensazione non necessaria)
Lunghezza focale
62
It
3. Modalità di riduzione delle vibrazioni
Concetto di base della riduzione delle vibrazioni
Effetti della riduzione delle vibrazioni
È possibile acquisire immagini alla velocità di scatto 2,5 stop* più lenta rispetto al
normale senza utilizzare alcun obiettivo VR. (*Gli effetti di VR sul tempo di posa sono
misurati in base agli standard CIPA (Camera and Imaging Products Association); gli
obiettivi in formato FX sono misurati usando fotocamere digitali in formato FX, gli
obiettivi in formato DX usando fotocamere in formato DX. Gli obiettivi zoom sono
misurati allo zoom massimo.)
Impostazione dell’interruttore di ON/OFF della riduzione delle vibrazioni
1 Impostare l’interruttore di ON/OFF della riduzione delle vibrazioni ( su [ON].
Nota: impostare l’interruttore in modo tale che l’indicatore sia allineato in modo
preciso con il simbolo [ON].
2 Per ridurre le vibrazioni, premere leggermente il pulsante di
scatto. Siccome le vibrazioni sono ridotte nel mirino, risultano
semplificate sia la messa a fuoco automatica/manuale, sia
l’esatta inquadratura del soggetto.
3 Per uscire dalla modalità di riduzione delle vibrazioni, impostare
l’interruttore di ON/OFF delle riduzione delle vibrazioni ( su [OFF].
Impostazione dell’interruttore di selezione della modalità di riduzione
delle vibrazioni &
NORMAL: Il meccanismo di riduzione delle vibrazioni riduce
innanzitutto la vibrazione della fotocamera,
semplificando l’acquisizione di immagini in panning.
Impostare l’interruttore della modalità
di riduzione vibrazioni su [NORMAL]
Panning
Vibrazione della fotocamera
Impostare l’interruttore della modalità
di riduzione vibr
azioni su [ACTIVE]
Durante l’acquisizione di immagini
Impostare l’interruttore della modalità di riduzione
vibrazioni su [NORMAL] o su [ACTIVE].
Durante la ripresa panoramica
Impostare l’interruttore della modalità di riduzione
vibrazioni sul [NORMAL].
Durante l’acquisizioni di immagini da
un veicolo in movimento
Impostare l’interruttore della modalità di riduzione
vibrazioni su [ACTIVE].
Intensità delle vibrazioni
Vibrazione della
fotocamera durante
l’acquisizione di
immagini da un veicolo
in movimento
Numero di vibrazioni
ON
OFF
Indicatore
NORMAL
ACTIVE
Indicatore
63
It
ACTIVE: Il meccanismo di riduzione delle vibrazioni agisce sulla stabilità della
fotocamera durante l’acquisizione di immagini su un veicolo in movimento.
In questa modalità, l’obiettivo non riesce a distinguere automaticamente le
panoramiche dalle vibrazioni della fotocamera.
Nota: impostare l’interruttore in modo tale che l’indicatore sia allineato in
modo preciso con il simbolo [NORMAL] o [ACTIVE].
Note circa l’uso della modalità di riduzione delle vibrazioni
Attendere finché l’immagine visualizzata nel mirino arresti le vibrazioni, premere
leggermente il pulsante di scatto, quindi premerlo a fondo.
Durante l’acquisizione di immagini in panning regolare l’interruttore di selezione
della modalità di riduzione delle vibrazioni su [NORMAL]. Spostando la fotocamera
ad ampio raggio come durante lésecuzione ad inseguimento panning, la vibrazione
nella direzione del movimento non sarà influenzata. Ad esempio, effettuando un
panning con la fotocamera in orizzontale, si ridurrà solamente la vibrazione in
senso verticale, semplificandone quindi l’acquisizione.
Per le caratteristiche del meccanismo di riduzione delle vibrazioni, dopo aver
rilasciato il pulsante di scatto, l’immagine nel mirino potrebbe apparire leggermente
sfocata. Non si tratta di un malfunzionamento.
Non spegnere la fotocamera né rimuovere l’obiettivo dalla fotocamera mentre è in
funzione la modalità di riduzione della vibrazione. (In caso contrario, qualora la
fotocamera vibri, l’obiettivo potrebbe emettere un rumore battente. Questo non è
da vedere come malfunzionamento. Per rimediare a questo inconveniente,
riaccendere (ON) la macchina fotografica.)
Sulle fotocamere dotate di flash incorporato, la funzione riduzione vibrazioni non
può essere utilizzata mentre il flash incorporato si sta ricaricando.
Nel caso in cui l’obiettivo sia montato su un treppiede, impostare l’interruttore di
ON/OFF della riduzione delle vibrazioni su [OFF]. Tuttavia, qualora si utilizzi un
treppiede senza fissarne la parte superiore, o qualora si utilizzi un cavalletto
monopiede, impostare l’interruttore su [ON].
4. Messa a fuoco, zoom e profondità di campo (p.108)
Ruotare innanzitutto l’anello dello zoom 5 finché la composizione desiderata sia
contenuta nel mirino, quindi procedere alla messa a fuoco. Se la vostra fotocamera è
dotata di pulsante o leva per l’anteprima della profondità di campo (stop-down), è
possibile osservare la profondità di campo guardando nel mirino della fotocamera.
La scala distanze non indica la distanza precisa tra il soggetto e la fotocamera. I
valori sono approssimativi e servono solo a titolo di riferimento generale.
64
It
5.
Diaframma variabile/Doppio indice del diaframma
La variazione focale da 70 mm a 300 mm comporta una diminuzione della luminosità
di circa 2/3 f/stop. Per le fotocamere dotete di misurazione TTL non è necessario tener
conto di questa variazione. Così come nessun aggiustamento è richiesto per la ripresa
auto-flash TTL con lampeggiatori Nikon. Utilizzando un esposimetro separato o
fotografando con il flash in modalità non TTL, regolare l’apertura del diaframma in
base alle impostazioni della lunghezza focale, come visualizzato sulla fotocamera.
6. Impostazione del diaframma
Impostare l’apertura del diaframma dal corpo della fotocamera.
7. Utilizzo del paraluce a baionetta HB-36 1
Collegamento del paraluce
Allineare l’indice di collegamento ( )
2 sul paraluce
(uno dei due indici) all’indice di montaggio del paraluce
4 sull’obiettivo, quindi ruotare il paraluce 1 in senso
orario finché si blocchi in posizione.
Verificare che l’indice di montaggio del paraluce
4
sia allineato all’indice di regolazione del paraluce
() 3.
In caso di paraluce non adeguatamente collegato
potrebbe verificarsi una riduzione di luminosità ai
margini dell’immagine.
Per semplificare l’innesto o la rimozione del paraluce, afferrarlo dalla propria base
(attorno all’indice di collegamento del paraluce) e non dai bordi esterni.
Riporre il paraluce innestandolo in posizione invertita.
Smontaggio del paraluce
Afferrando il paraluce dalla base (attorno all’indice di collegamento del paraluce) e
non dal bordo esterno, ruotarlo in senso antiorario in modo tale da rimuoverlo.
8. Fotografia con flash usando fotocamere con un
lampeggiatore incorporato
Per evitare la vignettatura (riduzione della luminosità ai margini dell'immagine), non
usare un paraluce 1.
32 4
65
It
9. Schermi di messa a fuoco consigliati
Per alcune fotocamere SLR Nikon sono disponibili vari schermi di messa a fuoco
intercambiabili adatti a ogni situazione di ripresa. Gli schermi consigliati per l’uso con
questo obiettivo sono elencati sotto.
:Messa a fuoco eccellente
: Non disponibile.
Il quadrato vuoto non è applicabile. Come lo schermo del tipo M può essere utilizzato
per macrofotografia con rapporto di ingrandimento 1:1 e fotomicrografia, esso
presenta differenti applicazioni che agli altri schermi.
Impiegando gli schermi B e E con fotocamere diverse da quelle elencate sopra, fate
riferimento alle rispettive colonne delle versioni B e E.
Schermo
Fotocamera
F5+DP-30
G1/G2
G3/G4
BCE
EC-B
EC-E
FJKLMPU
F4+DP-20
F4+DA-20
F5+DA-30
A
F6
66
It
10. Cura e manutenzione dell’obiettivo
• Pulite la superficie delle lenti con un pennello a pompetta. Per rimuovere impronte e
macchie, fate uso di un fazzoletto di cotone, soffice e pulito, o di una cartina ottica
leggermente imbevuti con alcool o con l’apposito liquido “lens cleaner”. Strofinate
delicatamente con movimento circolare dal centro verso l’esterno, facendo
attenzione a non lasciare tracce o toccare altre parti.
• Per la pulizia non utilizzate mai solventi o benzina, che potrebbero danneggiare
l’obiettivo, causare incendi o problemi di intossicazione.
Il filtro NC è utile per proteggere la lente anteriore dell’obiettivo. Anche il paraluce
1
contribuisce validamente a proteggere la parte anteriore dell’obiettivo.
• Prima di porre l’obiettivo nell’astuccio o in borsa, montate entrambi i coperchi
protettivi.
• Se rimane a lungo inutilizzato, riponetelo in un ambiente fresco e ventilato per
prevenire la formazione di muffe. Tenetelo inoltre lontano dal sole o da agenti
chimici come canfora o naftalina.
• Non bagnatelo e fate attenzione che non cada in acqua. La formazione di
ossidazioni potrebbe danneggiarlo in modo irreparabile.
• Alcune parti della montatura sono realizzate in materiale plastico rinforzato. Per
evitare danni non lasciate mai l’obiettivo in un luogo eccessivamente caldo.
11. Accessori in dotazione
Tappo anteriore da 67 mm dia. LC-67 • Tappo posteriore
Paraluce a baionetta HB-36 • Portaobiettivo morbido CL-1022
12. Accessori opzionali
Altri filtri a vite da 67 mm
13. Accessori non utilizzabili
Teleconvertitori (tutti i modelli) • L’Anello Auto BR-4, tutti i modelli di Anelli di
Prolunga Automatica PK, gli anelli K e i dispositivi di messa a fuoco a soffietto.
Gli altri accessori possono non essere adatti per l’uso con questo obiettivo. Per
ulteriori informazioni, leggere attentamente il manuale d’uso degli accessori.
67
It
14. Caratteristiche tecniche
Tipo di obiettivo: Obiettivo AF-S Zoom-Nikkor tipo G con CPU incorporata e
attacco a baionetta Nikon.
Lunghezza focale: 70-300 mm
Apertura massima: f/4,5-5,6
Costruzione obiettivo
: 17 elementi in 12 gruppi (2 elementi obiettivo ED)
Angolo di campo: 34°20’ – 8°10’ con fotocamere Reflex a pellicola Nikon
formato 35 mm (135) e fotocamere Reflex digitali Nikon
formato FX
22°50’ – 5°20’ con fotocamere Reflex digitali Nikon formato
DX
27°40’ – 6°40’ con fotocamere sistema IX240
Scala della lunghezza
focale: 70, 100, 135, 200, 300 mm
Dati distanze: Misurati sul riferimento del piano focale fotocamera
Zoom: Manuale mediante anello dello zoom separato
Messa a fuoco: Sistema di messa a fuoco interna (IF) Nikon (utilizza un
motore interno Silent Wave); manuale mediante anello di
messa a fuoco separato
Riduzione delle vibrazioni
: Metodo di decentramento lenti utilizzando i motori a bobina
voice coil (VCMs)
Scala delle distanze
di ripresa: Graduata in metri e piedi da 1,5 m all’infinito ()
Distanza focale minima:
1,5 m dal piano focale in tutte le posizioni dello zoom
Nr. delle lamelle diaframma
: 9 pz. (arrotondati)
Diaframma: Completamente automatico
Gamma di apertura: Da f/4,5 a f/32 (a 70 mm), da f/5,6 a f/40 (a 300 mm)
Misurazione
dell’esposizione: Con metodo a tutta apertura
Misura dell’accessorio:
67 mm (P = 0.75 mm)
Dimensioni: Ca. 80mm diam. x 143,5 mm (estensione della flangia)
Peso: Circa 745 g
Le specifiche e i disegni sono soggetti a modifica senza preavviso o obblighi da parte
del produttore.
108
Focused distance
• Eingestellte Entfernung
• Distance de mise au point
• Distancia de enfoque
• Distanza messa a fuoco •
Απόσταση εστίασης
• Depth of eld
• Schäfentiefe
• Profondeur de champ
• Profundidad de campo
• Profondità di campo •
Βάθος πεδίου
• Reproduction ratio
• Abbildungsmaßstab
• Rapport de reproduction
• Relación de reproducción
• Rapporto di riproduzione
Λόγος αναπαραγωγής
f/4.5 f/5.6 f/8 f/11 f/16 f/22 f/32
[f = 70mm]
1.5
1.45 — 1.55 1.44 — 1.56 1.42 — 1.59 1.39 — 1.63 1.35 — 1.69 1.30 — 1.78 1.23 — 1.95
1/17.3
1.7
1.64 — 1.77 1.62 — 1.78 1.59 — 1.82 1.56 — 1.87 1.50 — 1.97 1.44 — 2.09 1.35 — 2.35
1/20.1
2
1.91 — 2.10 1.89 — 2.12 1.85 — 2.18 1.80 — 2.26 1.72 — 2.40 1.64 — 2.60 1.52 — 3.03
1/24.3
3
2.78 — 3.25 2.74 — 3.31 2.65 — 3.47 2.54 — 3.69 2.37 — 4.13 2.20 — 4.82 1.97 — 6.76
1/38.4
4
3.61 — 4.49 3.54 — 4.60 3.38 — 4.93 3.19 — 5.40 2.93 — 6.45 2.67 — 8.43 2.33 — 17.63
1/52.4
5
4.40 — 5.81 4.29 — 6.01 4.04 — 6.59 3.78 — 7.49 3.40 — 9.73 3.05 — 15.28
2.60 —
1/66.4
10
7.76 — 14.11 7.42 — 15.44 6.69 — 20.18 5.96 — 32.92
5.05 —
4.27 —
3.41 —
1/136.4
33.17 —
27.50 —
19.31 —
14.09 —
9.74 —
7.14 —
4.96 —
1 /
[f = 100mm]
1.5
1.47 — 1.53 1.46 — 1.54 1.44 — 1.56 1.42 — 1.59 1.39 — 1.63 1.35 — 1.70
1/12.2
1.7
1.66 — 1.74 1.64 — 1.76 1.62 — 1.78 1.59 — 1.83 1.56 — 1.88 1.50 — 1.97
1/14.2
2
1.94 — 2.06 1.92 — 2.09 1.89 — 2.12 1.85 — 2.18 1.80 — 2.26 1.72 — 2.41
1/17.2
3
2.86 — 3.15 2.81 — 3.22 2.74 — 3.31 2.64 — 3.48 2.53 — 3.71 2.37 — 4.16
1/27.3
4
3.75 — 4.29 3.65 — 4.42 3.54 — 4.61 3.37 — 4.95 3.18 — 5.44 2.91 — 6.54
1/37.3
5
4.61 — 5.47 4.46 — 5.70 4.29 — 6.01 4.03 — 6.63 3.76 — 7.57 3.39 — 9.94
1/47.3
10
8.49 — 12.18 7.98 — 13.45 7.42 — 15.46 6.65 — 20.63 5.91 — 34.64
5.00 —
1/97.3
53.78 —
37.71 —
27.48 —
18.95 —
13.84 —
9.58 —
1 /
Depth of eld
Schärfentiefentabelle Profondeur de champ
Profundidad de campo Profondità di campo
Πίνακας βάθους πεδίου
(m)
110
Due to the optical characteristics of this lens, as the lens is focused closer, the focal length
slightly decreases.
• Aufgrund der optischen Eigenschaften dieses Objektivs ergibt sich bei Nahfokussierung eine leichte Verringerung der Brennweite.
La focale décroît légèrement à mesure que la mise au point de l‘objectif se fait plus près, à cause des caractéristiques optiques de cet
objectif.
• Debido a las características ópticas de este objetivo, según se enfoca más cerca con el objetivo, la distancia focal disminuye ligeramente.
• A causa delle caratteristiche ottiche di questo obiettivo, la lunghezza focale si riduce leggermente a distanze di messa a fuoco inferiori.
Εξαιτίας των οπτικών χαρακτηριστικών αυτού του φακού, καθώς ο φακός εστιάζεται πιο κοντά, η εστιακή απόσταση μειώνεται λίγο.
/

Questo manuale è adatto anche per